Artisti ? Non ci si diventa. È un processo di verifica del proprio desiderio. Nel tempo e nelle cose che si fanno.

Al cinema ieri sera.

Il condominio dei cuori infranti ( Samuel Benchetrit 2016 ) scrivo due righe che mi sono piaciute : commedia surreale e sociale che descrive la realtà nella sua desolazione e la riscatta attraverso la mobilitazione di un’umanità inattesa.

La sala è vuota i cinema e’ minuscolo in un paese della Romagna minore, sabato sera di inizio primavera. L’argomento trattato è la solitudine. Una bomba che non a bisogno di cinture e detonatori.  2 persone. Film ironico, poetico. Un lusso. Direi, che desidera esistere.

Per rifugiati esperti come i bambini.

img_6660

Bansky forever

 

Annunci