Prendo spunto da un altro dei millesimi articoli parlati, scritti, ascoltati sul tema “futuro” , aggiungo io economico.

Niente da dire, mi appassiona, questa evoluzione che fin da piccolo (anni 70) prometteva libertà, conoscenza, soldi a tutti.

Leggevo questo articolo sul sito chefuturo , web zone , che tratta di futuro con molto spirito e fiducia, pure troppo, diciamo con un taglio popolare attira clik  e non solo.

Mi domando. dare e ricevere un passaggio in auto non era un piacere? ora chiedo i soldi e si chiama sharing economy? boh.

Non avevamo gia le cooperative che normavano un aiuto reciproco tra soci ? le associazioni ? le ONG e via dicendo…

io la leggo cosi . SONO TUTTE DOMANE e quindi.

La sharing economy è una economia.

Il volontariato è economia.

Il terzo settore è economia.

la stretta di mano è economia.

il mio divano è economia.

l’ozio è economia, non consumo , quindi faccio green economy.

i figli sono economia. meno ne fai più spendi per loro.

l’accoglienza è economia. vieni a casa mia stasera ? sono 30€ con colazione e bicicletta.

viaggiare è economia. la nonna fa i cappelletti a 6 ero a persona massimo 30 persone . tel per appuntamento.

l’autostop è economia. milano 15 € , forli 3,5 euro. bla bla cla bla

la malattia è economia come se non più la salute.

l’arte è economia.

la guerra è economia.

la politica è economia, vero ?

Se tutto questo è vero, invertiamo le parole e magicamente diventa più chiaro quale materia conviene studiare per prima, così,  solo per chiarezza.

 

 

Mail mobile

Annunci