Obbedienza, sottocutanea 

Hai deciso tu di sposarti con l’abito bianco ? Pensaci. 

Sei stato/a bene? 

… In pratica, quel che ti chiedo

è soltanto che ciò che ti piace ti piaccia per tutto il tempo che ti piacerà:

non un giorno di più, non un giorno di meno.

Gli ostacoli alla gioia, i veleni psichici che impediscono di sentirla vengono dall’obbligarti a trovare bello,

giusto, vero, desiderabile,

ciò che per te non è né bello né giusto né vero,

e che non desideri affatto.

Tu mi dirai: «Ma se faccio così, non potrò più obbedire a nessuno

di quelli a cui ho obbedito finora!»

E avrai perfettamente ragione.

(da LA DISOBBEDIENZA, Anima Edizioni)

Annunci