Cerca

Qui e allora?

Antropologo in una epoca di passaggio. È vero che non sei responsabile di quello che sei, ma sei responsabile di quello che fai di ciò che sei.

Categoria

Pubblicità

ICoscienza

Preoccupati più della tua coscienza che della reputazione.
Perché la tua coscienza è quello che tu sei, la tua reputazione è ciò che gli altri pensano di te. E quello che gli altri pensano di te è problema loro.

Charlie Chaplin

Meno IPhone più Icoscienza

rifugiato poetico

Ho deciso.

Non ci crediamo più.

Resuscitare i morti, quando ?

Ulula con i lupi , addirittura. Non vedo l’ora.

L’immaginazione ha bisogno di vuoto.

Basta, per favore.

Questa è la mia campagna politica ultra progressista.

 

 

 

Marketing terra terra

Basta. Per favore .

La dico così. Se vado al cinema è perché mi interessa un film, non mi interessa andarci perché mi fanno assaggiare l’ennesimo prosecco.

Trovare la distribuzione per una buona idea o un buon film ?

Poi ci mancherebbe, si può fare.

Ma tu. Tu come ti senti ? Sempre stimolato / eccitato / coinvolto ogni minuto in ogni posto e in ogni forma. Tu , sei più felice?

Che muscoli alleni ad essere sempre con le mani nel portafoglio . Come ti senti ?

Pubblicità

Osservo come la pubblicità cerca di anticipare temi, speranze e valori.

Non sempre ci riesce anzi credo che oggi sempre più li rincorre.

Stesso giornale con due giorni di differenza. L’ho notata.

Tutto bene.

Le banche sono sempre lungimiranti e molto preoccupate di raggiungere i loro obbiettivi. Felicità a pacchi, desideri e corti circuiti pieni di fiducia.

Pensavo domani di andare in banca con figlia e libri e vediamo un po’ . La fiducia non esiste se non condivisa. Citazione farlocca ( in to the wild, parla di felicità ) ma credo condivisibile.

Se in due felici protagonisti sono i genitori io vorrei essere il figlioletto e la pubblicità la vorrei fare io, sconsigliando il mutuo. Sto bene così .

Creativi per forza? 

Basta. Non sono un bersaglio.

Non ho nessun bisogno da colmare con le vostre politiche di marketing. Non esiste creazione, se sempre “agitati” da continui bisogni, inventati. Lasciatemi stare. Please.

Le tette e il gommista facevano meno male..secondo me.

È una continua distrazione e… toglie energia. Quella buona va sostenuta, lasciandola libera.

Limitatevi con organizzazione. cosi.

 

Non so dove vado, ma so con chi vado.Non so dove sono, ma so che sono in me.

Non so che cosa sia Dio, ma Dio sa che cosa sono.

Non so che cosa sia il mondo, ma so che è mio.

Non so quanto valgo, ma so non fare paragoni.

Non so che cosa sia l’amore, ma so che godo della tua presenza.

Non posso evitare i colpi, ma so come sopportarli.

Non posso negare la violenza, ma posso negare la crudeltà.

Non posso cambiare il mondo, ma posso cambiare me stesso.

Non so che cosa faccio, ma so che sono fatto da ciò che faccio.

Non so chi sono, ma so che non sono colui che non sa.

Non so dove vado, ma so con chi vado.

Non so dove sono, ma so che sono in me.

Non so che cosa sia Dio, ma Dio sa che cosa sono.

Non so che cosa sia il mondo, ma so che è mio.

Non so quanto valgo, ma so non fare paragoni.

Non so che cosa sia l’amore, ma so che godo della tua presenza.

Non posso evitare i colpi, ma so come sopportarli.

Non posso negare la violenza, ma posso negare la crudeltà.

Non posso cambiare il mondo, ma posso cambiare me stesso.

Non so che cosa faccio, ma so che sono fatto da ciò che faccio.

Non so chi sono, ma so che non sono colui che non sa.

Politica pop

Trivella tua sorella.

Responsabilità sociale. Roba grossa. Sei libero di scegliere? Sei informato? Consiglio di mettere a fuoco il senso e l’utilità. Mi posso sbagliare, certo, ma devi decidere in che mondo vorresti vivere. Il rifugiato non urla, ama.

Prendi la tua responsabilità.

Rispondi delle tue azioni.
Referendum dei 16 aprile da rifugiati. Mi sembra evidente il no.

Invasi dalla pubblicità 

Vi è mai capitato di non riuscire a spiegare quanto e come incide nella vita di tutti i giorni la pubblicità ? Dal telegiornale di canale 5 alle mail con il clicca qui? 

Il rifugiato con la pubblicità non ci scherza! La studia da vicino come un bambino che affronta il primo giorno di scuola.  

 
Il cambiamento

Leggo tanto, anche le etichette.

Leggiamo per conoscere e per sognare.

Conoscere ci vuole impegno. Sognare è un piacere.  “Leggo tanto anche le etichette” è quindi lo spazio dedicato al trovare piacere, nel conoscere.

Abbiate pazienza.

 

 

 

Blog su WordPress.com.

Su ↑

consciety.wordpress.com/

Il blog che ti racconta cosa c'è dietro a quello che indossi

Disobbedienze: culture digitali e tecnologia

Antropologo in una epoca di passaggio. È vero che non sei responsabile di quello che sei, ma sei responsabile di quello che fai di ciò che sei.

IN BRODO

Nulla si butta tutto si trasforma. L'antica tecnica culinaria del brodo per riscoprire la relazione profonda tra il cibo le persone e il territorio.

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

DestinodiLux

"Una persona che non ha mai fallito è una persona che non ha mai tentato"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: